radio-link

testata-atestata-b

international site

facebook 24googleplus 24issuu 24twitter 24youtube 24

voltoRe-Generation è un progetto elaborato da Link e che ha recentemente ottenuto l’approvazione da parte dell’Agenzia Nazionale Giovani nell’ambito dell’azione KA2 - Partnership strategiche - scambio di buone prassi.

Si tratta di un progetto complesso che prevede la mobilità di youth workers attivi all’interno di spazi per i giovani al fine di scambiare prassi e metodologie nel settore dell’animazione giovanile.

Il progetto non si rivolge a tutti gli animatori giovanili indistintamente ma ad una serie di soggetti che operano in spazi riconvertiti; riguarda quindi il tema della rigenerazione urbana e della riappropriazione in forme e modalità creative e partecipative di spazi urbani che hanno perso la loro funzione originaria e che si prestano a svolgere nuove funzioni, di carattere aggregativo, associativo, ludico e culturale.
 
Re-Generation trae ispirazione dall’esperienza dei Laboratori Urbani Pugliesi, un’esperienza che ha avuto riconoscimenti a livello europeo e che meriterebbe di essere conosciuta di più in Europa. Allo stesso tempo, vi sono esperienze in qualche maniera assimilabili ai Laboratori Urbani in altri paesi europei di cui sappiamo ancora poco. Con il progetto Re-Generation, gli operatori avranno la possibilità di visitare una serie di laboratori giovanili in Francia, Polonia e Spagna; e i laboratori giovanili pugliesi avranno modo di ospitare i loro colleghi dai tre paesi partner del progetto.
 
Re-Generation intende andare oltre questo livello di reciproca conoscenza: sono previste formazioni a livello locale, rivolte ai giovani potenziali leader e animatori, per aumentare la dimensione europea di questi spazi, accompagnando i tanti gruppi informali e i microprogetti attivi all’interno dei laboratori giovanili nella creazione di progetti di scala europea.
 
Link pubblicherà a giugno una call per operatori pugliesi attraverso cui sarà possibile candidarsi sia come strutture di accoglienza degli operatori stranieri, sia come partecipanti alle mobilità all’estero.