Usiamo i cookie per far funzionare al meglio il sito, rispettiamo la privacy e le leggi. Accettali se vuoi proseguire.

 

11703215 10153084837528214 5085182774269970372 nAntonio ha partecipato al Training Course in Ungheria, nell'ambio del progetto Common Senses, dal 18 al 25 luglio 2015. Questa la sua testimonianza.

18 Luglio 2015 36° all’ombra, arrivo a Szántód in una piccola stazione ferroviaria di campagna semi deserta.

Pochi metri dopo essere uscito dalla stessa incontro i primi spaesati partecipanti al TC, in ordine Roxana dalla Romania e Davis dalla Lituania. Si inizia a chiacchierare del più e del meno nel tentativo di trovare l’ostello in cui si svolgerà il TC. La ricerca dura più del previsto anche a causa di Google maps che in questo caso non ci è stato di aiuto, anzi ci ha portato da tutt’altra parte. Arriviamo in ostello intorno alle 5:30 e veniamo accolti da Victoria che ci invita a scegliere una camera e a sistemare le nostre cose, le attività sarebbero iniziate da li a 2 ore.

L’ ostello è composto da una schiera di piccoli cottage in legno, con un grande cortile al centro con tavoli e ombrelloni, un giardino posteriore con altri tavolini e un barbeque, e un ristorante poco più avanti sistemato all’interno di una carrozza di un vecchio treno. Le attività iniziano alle 7.30 come previsto, Norby ci guida in un “World Cafè” adattato appositamente per darci la possibilità di conoscerci e rompere il ghiaccio.   L’attività dura 1 ora circa. Alla fine della stessa vengono “istituiti” dei gruppi di lavoro, ognuno con compiti specifici, che rimarranno stabili durante tutto il TC.

Il giorno successivo le attività di spostano in una struttura poco distante dall’ostello, in una grande sala nella quale vi è anche un piccolo palco. Qui conosciamo Kriszta che insieme a Norby ci guiderà durante il TC. Iniziamo a svolgere attività focalizzate su varie metodi di comunicazione non verbale. Durante il corso della settimana si svolgono lavori di gruppo, sketch teatrali, meditazione, sessioni personali, piccoli show musicali, workshops tenuti da ognuno di noi. Ogni giorno il focus si sposta ad una diversa forma di comunicazione, dai movimenti del corpo, ai suoni, alla pittura, alle creazioni con l’argilla, al teatro ecc Le attività vengono guidate in maniera precisa ed impeccabile, l’atmosfera è magica e ricca di creatività durante tutta la settimana, l’attività conclusiva, organizzata in diversi steps è davvero significativa.

In conclusione, l’esperienza è stata davvero ricca di contenuti importanti, nuove amicizie si sono instaurate e nuove competenze sono state acquisite. Grazie a Link per avermi dato l’opportunità di prender parte a questo TC, e grazie a VertLife, a Kriszta, Norby, Victoria, Sofia, per aver creato un TC davvero valido e ricco di contenuti.