Gianlorenzo3Gianlorenzo racconta la sua partecipazione all'incontro di formazione dei volontari ESC a Roma.

Ciao caro diario, sono qui per raccontarti un po' di cose che stanno succedendo al piccolo Giangy che ora piano piano sta entrando nel mondo del lavoro (volontariato). Al momento sono ad Altamura, una nuova città, in cui c'è l'associazione Link che a tutti gli effetti è una grande famiglia. Link si pone l’obiettivo di stare vicino e dare opportunità ai giovani della comunità.  E dopo aver fatto qualche incontro per capire se potevo e soprattutto come dare il mio contributo in associazione, è emersa anche la possibilità di poter essere un volontario: un'opportunità che mi ha permesso di avere più autonomia e di partecipare ad un training. I training (organizzati dalla agenzia nazionale) sono delle occasioni in cui ogni singolo volontario europeo che svolge il proprio servizio in Italia, si incontra con i proprio pari e condivide l'esperienza.Caro amico mio, ti sarò sincero, io mi ritengo abbastanza fortunato ad aver trovato questa squadra composta da persone straordinarie, che per fortuna dal primo instante mi hanno coinvolto in tutte le attività, mi spronano e mi stanno accanto in modo tale che possa dare il meglio di me. Io sono uno dei volontari dell’Associazione da 8 mesi e il mio compito principale è dare il benvenuto in Agorateca e essere a disposizione dell’utenza. Ma ero, sono e sarò pronto ad accettare nuove sfide.

Ora vi racconto una bellissima esperienza vissuta recentemente. Era il 2 maggio, io ero teso e ansioso da giorni, un po' per la troppa euforia un po' per la preoccupazione: stavo per vivere un’esperienza nuova a 360°. Ma grazie al sostegno instancabile del mio super amico Nicola ho affrontato a testa alta e con un bel sorriso tutta l’esperienza. Tra le tante novità c’era quella del primo aereo: posso dire che è stata una sensazione strabiliante e sicuramente da rifare; poi sono rimasto colpito anche dall'organizzazione riservata ai ragazzi diversamente abili. Che non è cosa che capita tutti i giorni.

Arrivando in hotel, ho capito che quello che mi avevano detto mesi prima era diventato realtà.

GianlorenzoNon nascondo che ero un po' preoccupato perché sapevo che non era assolutamente facile visitare Roma in sedia a rotelle, perchè alcuni spostamenti sono difficili e alcune zone sono poco accessibili. Ma Nicola mi disse: "Gianlorenzo non ti preoccupare, io sono qui per te e per aiutarti, quindi stai tranquillo e goditi questa esperienza che ricorderai per sempre!"

 

Da lì ho capito di aver trovato un amico sempre pronto ad aiutarmi e a farmi divertire. Grazie Nicola per tutto quello che hai fatto per me, quando vuoi io sono sempre a tua disposizione.

Ma un rigraziamento speciale lo voglio fare a tutti i membri dell'associazione, che mi stanno facendo vivere tante avventure e grazie a loro sto avendo la conferma che un ragazzo diversamente abile per raggiungere i propri obiettivi, non ha bisogno delle proprie gambe ma a tutto c’è una soluzione. Nella vita bisogna avere tanta determinazione, coraggio e voglia di sorridere.

Gianlorenzo Rescina, volontario ESC

  • ESC  » Progetti di volontariato

    ESC » Progetti di volontariato

  • Erasmus+ » Tanti progetti, un(a) solə Link

    Erasmus+ » Tanti progetti, un(a) solə Link

    Scopri tutte le opportunità del 2024, in Italia e all'estero

  • Buon viaggio con DiscoverEU

    Buon viaggio con DiscoverEU

    Un nuovo itinerario per i diciottenni a dicembre!

  • Youth Participation » DeMo'

    Youth Participation » DeMo'

    Un progetto di partecipazione giovanile